Albert Hera e le CircleSongs: al Piccolo Auditorium di Cagliari va in scena “The Soundteller”

O m a g g i o   a l   X X   s e c o l o

Cagliari – Alghero / 1 aprile > 3 dicembre 2017

 

CircleLand
Laboratorio di improvvisazione corale
a cura di Albert Hera

CAGLIARI –Sala di via dei Genovesi 94 – Castello
sabato 25 e domenica 26 novembre 2017

****************************************

The Soundteller
Live show di Albert Hera
con i partecipanti al laboratorio CircleLand

CAGLIARI – Auditorium Comunale – piazza Dettori
domenica 26 novembre 2017 – ore 20.00

INGRESSO LIBERO

Focus sull’arte del canto tra tecnica e libertà d’espressione con Albert Hera – raffinato e rigoroso sperimentatore vocale, protagonista a Cagliari per l’“Omaggio al XX secolo” firmato Studium Canticum con la direzione artistica di Stefania Pineider. Un viaggio alla scoperta del metodo delle “CircleSongs” – con il laboratorio di improvvisazione corale “CircleLand” – in programma sabato 25 novembre dalle ore 15 alle 19 e domenica 26 novembre dalle 9 alle 13 nella Sala di via dei Genovesi 94 in Castello a Cagliari.

Una vera e propria full immersion nel metodo elaborato e perfezionato dal jazzista Bobby McFerrin (con il quale Albert Hera ha collaborato per la realizzazione dell’album “VOCAbuLarieS” oltre che per l’opera “Bobble” ispirata alla Torre di Babele nel 2009 – e a sua volta Hera ha inserito un pezzo di McFerrin nel suo disco “AriA”), con il seminario pensato per cantanti, strumentisti, compositori che vogliano ampliare la loro formazione musicale e culturale attraverso un percorso mirato per sviluppare la creatività.

Nel metodo delle CircleSongs come spiega Albert Hera: «Un solista-direttore, in un processo di libera improvvisazione, crea e assegna progressivamente ai coristi, disposti a cerchio e ripartiti per sezione, specifici moduli ritmico-vocali che vengono ripetuti in una sorta di litania. Dal loro incastro nasce la struttura armonica del brano. In questi anni ho costruito un personale modo di condurre CircleSongs che include ad esempio anche l’utilizzo di segnali per gestire l’esecuzione polifonica in funzione del flusso creativo. L’obiettivo è quello di coinvolgere non solo la dimensione vocale, ma anche quella corporea (movimento, ritmo), cognitiva (memoria, attenzione) e socio-emotiva (ascolto, sintonizzazione, coordinazione tra le sezioni). Ne risulta un’esperienza di profondo assorbimento in cui i fattori emotivi diventano la base per facilitare nei partecipanti una nuova e più acuta consapevolezza degli aspetti ritmici, polifonici, esecutivi, antropologici dell’attività canora».

S’intitola “The Soundteller” – il “narratore di suoni” – lo spettacolare concerto che domenica 26 novembre alle 20 vedrà sul palco dell’Auditorium Comunale di piazza Dettori a Cagliari il poliedrico vocalist Albert Hera insieme con i partecipanti al laboratorio CircleLand, per un’affascinante e coinvolgente performance che mette in gioco, in un suggestivo effetto di intrecci, voci e corpi, tra armonia e ritmo, gesto e suono.

Un evento straordinario e irripetibile – frutto dell’alchimia tra gli interpreti e delle peculiarità acustiche e spaziali del luogo – in cui gli ascoltatori assisteranno alla creazione estemporanea di un’opera polifonica, composta in tempo reale ed eseguita secondo le regole delle CircleSongs. Una struttura che rimanda a forme ancestrali del canto, rilette attraverso una sensibilità contemporanea, in una stupefacente “contaminazione” di generi che spazia dalla musica leggera al jazz.

Un’occasione per immergersi nel flusso sonoro – tra frames che nascono e si giustappongono e sovrappongono – abbandonandosi al piacere dell’ascolto, lasciandosi sorprendere ed emozionare dalle vibrazioni e pulsazioni di una partitura in divenire.

INGRESSO LIBERO

PROSSIMI APPUNTAMENTI

L’ “Omaggio al XX secolo” di Studium Canticum si chiuderà in bellezza – domenica 3 dicembre – con la proiezione di un capolavoro del cinema muto italiano, il film “Frate Sole” di Ugo Falena e Mario Corsi (1918), restaurato nel 1998, e proposto in un’inedita versione: le immagini che ripercorrono la vita di San Francesco d’Assisi saranno accompagnate dall’esecuzione, dal vivo e in prima assoluta, della riscrittura della partitura originale di Luigi Mancinelli firmata da Rossella Spinosa. Una trascrizione per pianoforte, violino e coro – interpretata dalla stessa Rossella Spinosa al pianoforte con Attilio Motzo al violino e il coro Studium Canticum – del “Poema sinfonico e corale in quattro canti” che rivoluzionò la musica da film in Italia: un evento multimediale, in collaborazione con il Cinema Odissea, in cui s’intrecciano suoni e visioni, il lavoro dei pionieri del cinema e la sensibilità contemporanea.

Per informazioni

Direzione

https://www.youtube.com/user/studiumcanticum

https://www.flickr.com/photos/studiumcanticum

https://www.instagram.com/studiumcanticum/?hl=it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: